www.carlodelli.com

Banner

Notizie

Notizie flash

giugno 2017 Nella splendida cornice della Certosa di Calci sono relatore al workshop "Fotografare il comportamento animale"

Interessantissima e proficua presentazione del mio libro "... nelle nostre ossa" presso la Coop di Porta a Mare a Pisa!!

maggio 2017 Serata di Creative Life a Campi Bisenzio, su invito del grande Giorgio Tani

Aprile 2017 Con grande piacere sono stato invitato a Firenze dal fotoclub IL CUPOLONE per una serata su fotografia e poesia.

Marzo 2017 Davvero molto interessante il convegno su Astrattismo e Natura a Palazzo Vitelli a Pisa, che mi ha visto tra i relatori.

Gennaio 2017: è uscito il mio Ebook, che è anche un AUDIOLIBRO, "...sulle nostre ossa", che racconta una breve ma intensa storia in liriche e fotografie. Lo trovate su www.intrecciedizioni.it o su Ibook dell'Apple Store.

11 novembre 2016: I° incontro Carlo Delli . creative life , Pisa, via Valgimigli 1

22 aprile 2016: relatore all'incontro-dibattito su "Etica e atto fotografico oggi" alla Scuola Superiore S.Anna di Pisa.

Marzo 2016: la mia opera "La Terra non ci guarderà mai", appositamente creata per il tema "Il cinema e lo sguardo degli altri" è esposta al MAM - Museo Arte Moderna - di Cosenza. Potete vederla sullla mia pagina fan di feisbuk: "Carlo Delli . creative life": iscrivetevi!!

Dal 26 settembre al 18 ottobre 2015 ho esposto un dittico di Fotografie e FotoScultuRes al Museo di Arte Contemporanea Carà di Muggia-Trieste.

New York !!! Dal 21 maggio al 3 giugno 2015 esposizione di fotografie e fotosculture della serie "Mari" nella bella ONISHI Gallery nel quartiere artistico di Manhattan, Chelesea, comprese nella mostra "The vibrancy of being human".

Aprile 2015: impegnativo SOLO STAND alla Fiera M.I.A. , Milan Image Art, insieme alla Galleria Spaziofarini6 di Milano.

Aprile 2014: emozionante mostra personale nella Galleria 10.2! International Research Contemporary Art di Milano, curata da Gigliola Foschi, con le fotografie de I racconti di Mayim e il Video IO sono molto più di mayim n°1.

Dal 21 dicembre 2013 al 30 marzo 2014 la mia mostra "Dell'acqua e della luce" nelle due grandi sale del secondo piano di Palazzo Lanfranchi a Pisa. 24 fotografie in grande formato tra cui le 10 inedite di "IN UTERO".

Nell'agosto 2013 una mia opera e un mio testo poetico alla collettiva Luci e ombre - Tornare @ Itaca a Grimaldi, in Calabria. La mostra è replicata a Milano in novembre-dicembre.

Nel giugno 2013 ho partecipato alla collettiva "Natura permanente e la Cura - l'acqua, l'aria" a Palazzo Pirola a Gorgonzola, con testi di Eleonora Fiorani, con le opere Mare n°3 e Mare-fuori serie n°1.

Nel maggio 2013 sono stato presente alla collettiva "Shop_Les jeux d'amour" nella Galleria OSTRAKON di Milano, con un'opera di FotoSculptuRes in vetro, fotografia, legno e resina, della serie "Nell'ora che mi conosci".

Novembre 2012: per la seconda volta sono all'evento "ARTISTA DI LIBRO" alla Galleria 10.2! di Milano con l'opera "...sulle nostre e sulle vostre ossa".

Il 24 maggio 2012 ho presentato il mio libro d'arte "Trattato sull'apparizione delle lettere e delle immagini" nella galleria DIE MAUER a Prato, insieme al prof. Massimo Mussini.

Aprile-agosto 2012: due mie opere della serie "I racconti di Majim" - in formato 66x100cm sotto plexiglass - alla mostra "Acqua è energia" all'Acquario Civico di Milano nell'ambito di PhotoFestival 2012.

L'evento-mostra ARTISTA di LIBRO mi ha visto tra gli 8 partecipanti alla Galleria 10.2! di Milano. Il vernissage, sabato 8 ottobre 2011, è stato molto positivo!

Il 10 giugno 2011 ho presentato all'SMS di Pisa il mio libro fotografico NATURA di S.ROSSORE-CREAZIONI. Tanta gente, tanti fotografi, tanti amici! davvero una serata emozionante, grazie a tutti!

Nel maggio 2011 è stata aperta nella sede milanese della Galleria 10.2! International Research Contemporary Art la mia mostra "Fotocreature DigOut", curata da Lorella Giudici e Denis Curti.

Febbraio 2011: ho partecipato alla Fiera d'Arte AFFORDABLE ART FAIR - MILANO www.affordableartfair.com come artista della Galleria milanese 10.2! International Research Contemporary Art !! www.diecipuntodue.it

Il 29 gennaio 2011 si è tenuto l'evento CARLODELLI - POESIA, FOTOGRAFIA e IMMAGINE nell'Aula Magna del S.Anna a Pisa, con Bob Evangelisti, Athos Bigongiali e Pierantonio Pardi

Una mia opera è stata presente all'evento "TUTTO IN UNA SCATOLA... D'ARTISTA" nella Biblioteca di Filosofia e Storia, a Pisa, dal 2/10 fino al 31/12/2010

Nel luglio e agosto 2010 si è tenuta la mostra I racconti di Majim e altre storie nei grandi spazi dello STUDIO GENNAI di PISA.

Dal 14 al 27 maggio 2010 ho tenuto la mostra FOTOCREATURE-INSIDER EXPOSITION nel bellissimo spazio dello Studio d'Arte Pucci a Pietrasanta.

Da SABATO 17 APRILE fino al 18 maggio 2010 ho avuto la personale "MAJIM-Fotocreature" all'SMS in San Michele degli Scalzi a PISA, nell'ambito de "IL FUTURO DELL'ACQUA".

12/2009 La FIAP mi ha conferito la sua massima onereficenza: MAESTRO FIAP.

11/2009 E' nato il "TRATTATO sull'APPARIZIONE delle IMMAGINI e delle LETTERE", una edizione speciale in due tirature limitate del mio ultimo libro di poesie.

11/2009 Col progetto FOTOCREATURE DIG-OUT sono uno dei 24 finalisti del XIII Premio Internazionale MASSENZIO ARTE a ROMA. (vedi www.massenzioarte.it).

07/2009 E' terminata il 23 luglio una mia mostra nel bellissimo ambiente SPAZIO81-MORE a Milano. Si può vedere nella sez. MOSTRA MILANO 2009 nel mio sito principale (www.fotocreature.com)

07/2009 Ho realizzato una foto per la copertina del disco "Sorry but I feel so bad" del gruppo rock "The Blacklies": vedere su www.theblacklies.com.

15 maggio 2009: sono stato presente al Circolo fotografico LE GRU di Valverde (Catania) alla inaugurazione di una mia mostra con un interessante dibattito. Grazie agli amici siciliani!!

11/2008 Un mio ritratto in b/n del poeta Alberto Caramella è sulla copertina del doppio CD "Il soggetto è il mare" con musiche di Gianmario Liuni e testi di Alberto Caramella

... SULLE NOSTRE E SULLE VOSTRE OSSA


“... SULLE NOSTRE E SULLE VOSTRE OSSA - FOTOGRAFIE E LIRICHE DELLE MIE ACQUE 1999-2012” è il mio quarto libro di poesia e fotografia ed è edito da BastogiLibri, Roma.
In 75 pagine formato 17x24 cm contiene una storia in 23 liriche, 17 immagini tratte da fotografie originali, alcuni disegni tra cui due labirinti, e altri scritti.


Il libro racconta una storia di vita e consapevolezza, una una storia infinita che si continua di persona in persona. È un percorso che auguro a tutti perché va dalla sofferenza alla gioia. Parte da un alternarsi di positività e negatività e arriva al porto di una serenità sufficientemente stabile, ma una serenità tutt’altro che passiva bensì attiva contro chi, non importa quanto consapevolmente, tratta male sé stesso e la Natura.
È l’acqua che accompagna, suggerisce e favorisce questa “riscossa” della persona verso una senso della vita compreso e positivo.
È l’acqua che contribuisce a farci conoscere meglio, a cercare di unirci a quel qualcosa che ci ha creati, ma per far questo dobbiamo prima riuscire a unire corpo, cuore e mente, perché solo così si conquista un pezzetto di paradiso su questa Terra.

Un'altra cosa che voglio dire con questo lavoro è che bellezza e felicità sono strettamente unite tra loro. “… non si dà vita felice senza che sia intelligente, bella e giusta, perché le virtù sono connaturate alla felicità e da questa inseparabili” (Epicuro).

I testi sono commentati da Lia Bronzi, Gigliola Foschi, Vincenzo Marzocchini, Maria Giovanna Missaggia e Monica Venturini.

Il prezzo è di 13 euro.
Si possono acquistare le 17 fotografie stampate a colori dall’Autore
(nel libro sono in bianco e nero). Il libro e/o la busta con le fotografie si possono ordinare all’editore Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o contattando l’Autore (e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) .
Le fotografie acquistabili sono stampate su carta fotografica Epson nelle stesse dimensioni che hanno nel libro; io le ho incollate tutte sopra le relative fotografie nel libro stesso, trasformandolo in un volume a colori con stampe “vere”, ma potete  formare un album a parte o farne ovviamente quel che volete. La bustina con tutte le foto timbrate ha un costo di 90 euro.

Se volete sapere ancora qualcosa troverete qui di séguito un estratto delle mie “Comunicazioni al lettore” più alcune liriche e relative note.

COMUNICAZIONI AL LETTORE

Le fotografie nascono fin dal 1999 e rappresentano riflessi di luce solare su acqua corrente di fiumi e torrenti con visibile il fondo che spesso è naturalmente molto colorato. Ho più volte esplorato fino alla sorgente, percorrendoli nel loro greto, molti torrenti del Monte Pisano e dell’Alta Versilia nel bacino Vezza-Serra. Ho chiamato questa serie di foto “I Racconti di Mayim” (testi completi e foto originali a colori sul mio sito www.fotocreature.it). Le fotografie sono tutte acquisite su pellicola invertibile e non sono alterate (per il concetto di “alterazione” invito a leggere l’articolo “Fotografie e immagini fotoprodotte” sul mio sito www.carlodelli.it alla sezione “Idee e articoli”, ma in tutti gli articoli ci sono molti altri punti di vista sulla fotografia).
La scelta di stampare il libro in bianco e nero è nata per un prosaico problema di costi di stampa ma l’essenza del segno non cambia. Come detto chi vuole può acquistare a parte tutte le fotografie a colori, da me stampate su carta fotografica, timbrate e firmate.

Le liriche. Dal 2004 al giugno 2010 ho scritto in varie condizioni queste liriche: sulle sponde dei torrenti dell’Alta Versilia, ma anche in montagna sotto nuvole o neve, a Milano sotto la pioggia, sulla sabbia dell’Oceano Pacifico e sulle spende dell’Oceano Atlantico, in auto, in aereo sul volo Pechino-Parigi e anche in sogno. Nel 2011 ho sentito di poter aggiungere a Il dono un finale molto diverso: si era chiuso un ciclo. Ho raccolto buona parte delle liriche che le Acque mi avevano ispirato e, con qualche modifica e un bel riordino, ne ho tratto questo percorso di vita.

Prima ancora però sono nati dei libri d’artista, fatti completamente “a mano”, taglio e rilegatura compresi. Lo dico perché questo volume ne risente molto: da quei libri sono infatti riportati qui tramite fotografie diversi motivi, tra i quali due disegni di labirinti perfettamente funzionanti e quindi da percorrere. Ho eseguito tutti i disegni originali a china richiamandomi a opere simili che ho realizzato nel 1972. I libri d’artista contengono ognuno alcune fotografie de “I racconti di Mayim” da me stampate su carta fotografica e sono pezzi unici.

Il rapporto tra le liriche e le fotografie è importante. In centinaia di ore meravigliose l’Acqua mi ha variamente parlato in immagini ma soprattutto in pensieri. Dal 2004, dopo aver “ricevuto” la breve lirica Torrenti delle Apuane, ho portato sempre con me un taccuino, anche se le ispirazioni sono state davvero rare in rapporto al tempo passato con Lei. E ho ancora con me, nell’emulsione della pellicola, l’energia reale dei fotoni originali provenienti dal Sole, frutto della fusione di due atomi di idrogeno in un atomo di elio).


SCRIVE  IL  SOLE

Quando sei trasparente e silenziosa
fai rallentare il tempo
Quando rapida biancheggi e brontoli  
metti furia ai secondi
Ma c’è a metà un momento
dove quel tempo si blocca e balocca
dove non sei trasparente né bianca
sconosciuto confine
tra il di qua frequentato dagli stolti
e il di là sacro ed inviolabile
ma più volte stoltamente descritto (3)

forma frontiera la tua superficie  
tra il mio lieto limitato creare
e  il Creato infinito
voglia di vita saputa felice
o di finirla ora
con un breve passo in quell’incognito
È lì dove più sento
che mi parli
È lì dove  più trovo
che sopra le tue limpide pagine
scrive il Sole

sì, su te  scrive il Sole
e ormai da anni mi sollevi sempre
dal peso di non esser più felice
Perderò forse  ancora                 
l’ultimo affetto d’un cucciolo d’uomo                                      
ma quel tempo troverò   
a baloccarsi ancora                        
e lì sarai per me sempre accogliente                                                       
e sempre insieme a te sarò importante                                            
Mi  pungerai: “scrivo col Sole! lèggi!”
e sempre mi sentirò
sulla barriera estrema
tra l’Umano e  il Divino
tuo fortunato traduttore
in immagini e parole

Versilia, ottobre 2004


IL TEMPO A VOI  VICINO      

Maestro!  O Maestro! (6)
Ero salvo insieme a te
distante son perduto
Acqua di Vallegrande
vorrei esser lì con te
e gonfiarti con gli occhi

è  il tempo a voi vicino
leggero e impalpabile
sì da sparire via
pesante a voi lontano
inutile piangere
non riesco a spostarlo

ma io lo voglio vapore fuggente
vita che passa in un attimo   
largo  
morte che arriva presto  
ma ci trova  
felici

Versilia, luglio  2005

 

IL SEPOLCRO  DEL VEZZA     

Inaspettata scossa!
Scoppio per i miei occhi un viso all'improvviso
sopra la roccia gialla
non scolpito
non inciso
non segnato  
ma impresso

c'è un uomo compreso in te
la sua faccia sul fondo
o la sua dura maschera funebre
celata ai  più
bestie di superficie
che mai arriveranno  
così a fondo

rossa intensa emozione
per quell'incognito a me rivelato
sulla mia faccia asciutta
Tu mi hai preso per mano
e per fare carezze
ho la mano bagnata
Oggi hai toccato me Creatore eterno
Che posso io, finito?
Abbozzare timido
un’audace versione:
forse sono io stesso
già morto che mi guardo
forse il vero Socrate
o  più, il mio Maestro (6)
che mi sta offrendo infinito rifugio   
dentro di te

Ponte Stazzemese, luglio 2005


SENZA  SENSI      

Chiudo gli occhi e ti sento
Le onde spingono a variare l’aria
Vibrazioni
percorrono la sabbia
fino alla mia pelle ed alle mie ossa

chiudo gli occhi e ti sento
dal profondo
la mia parte macigno ti prende immutabile
la mia parte farfalla ti riceve cangiante
e tutto me stesso si sente tuo

chiudo gli occhi e sono aria e acqua
non servono i singoli sensi
tutto confluisce
sensi e pensieri
in un sentire senza sensi

vicino a te non ho peso
non ho pesi
io mi colgo
gocciolina sospesa nell'aria
bollicina sospesa nell'acqua

con te vicina i miei occhi bevono
e con te accanto chiuderò i miei occhi
perché “è così
quando non importa
che spero di morire”

La Paz,  Baja California Sur,  settembre 2007

 

OMAHA BEACH         

Rada quassù scendi fine
sopra queste croci, troppe
e troppo bianche per temere
il bianco lenzuolo del cielo
Rada quassù scendi fine
quasi non bagni le croci
basta un richiamo di sole ed un vento lievissimo
per farti tornare indietro

lenta quaggiù scavi piano
ti scusi di non far altro
che assecondare la gravità
di ciò che grave non volevi
Lenta quaggiù scavi piano
fatui i tuoi letti di sabbia
basta un richiamo di luna e il suo sguardo lievissimo
per farti tornare indietro

ritorni da lassù verso il tuo cielo
vapore senza forma vai libera
senza colore di sangue e polvere
senza destino a tenerti e ingannarti

ritorni da quaggiù verso la riva
e ammucchi fitte fila di ciottoli
come quel giorno soldati
mai ritornati indietro

per chilometri intorno solo sabbia
distese di sabbia e terra sabbiosa
e soltanto lì sulla riva
dove sono caduti
senza più sentire né amore né odio
prosciugàti del sangue
li hai mutati in pietre
pietre lavate ogni giorno due volte da te
Non sotto le croci sono i soldati !
ma in quei sassi appiattiti !
appressati
stretti nella stessa sorte
morti per opporsi alla morte

Omaha Beach, Normandia, 27 agosto 2008

 

NELLE MIE ACQUE  (ONOMATOPEICA EMOPOIETICA)  

Onomatopeica facile
palese a tutti:
schizzi spruzzi gorgoglii e rombi

smettete di venire quassù
senza restare!
Smettete di guardare
senza vedere!
Limpido ingannevole
questo inimpugnabile vetro è sangue!
Scorre dentro di me
con mille e più gorgoglii e rombi
Teste vuote
vomitate qui la vostra sporcizia!
Teste di sughero
non affonderete mai qui dentro!
La superficie è il vostro vivere
Io, solo, posso sprofondare
scomparendo nel trasparente
Provate a seguirmi
in quest'unica vita di meraviglia e gioia
provate a trovarmi
in questa materia
emopoietica

In  viaggio  tra  S. Giuliano Terme  e  Nibbiaia, ottobre 2006

 

IL  SECONDO  DONO     

Vi  offro  uno  sputo

non vi offendete
oggi non ho l'ombra di un catarro
ho i denti ben puliti
il fegato in ordine
la lingua rosea
È solo saliva e cellule
l'acqua e la vita
ve lo offro volentieri
Dovrebbe tornare in me
ridiffondersi nel mio corpo e invece  
ne faccio a meno per voi

in questo sputo c'è  la profondità del lago
se volete in una goccia di sperma
troverete la corrente di fiumi e torrenti
nelle lacrime di due occhi  
il mare
Se ci mettete  l'orecchio canta
se avete il coraggio di toccarlo
siete fortunati e sarete migliori
ma solo pochissimi potranno berlo
Io sono ve-le-no-so
sono pericoloso
ho l'arte e so essere felice
Se non siete nella mia stessa scia
avete un solo modo per difendervi:
credermi un bugiardo
o  mentire a voi stessi
…  …
ma potete anche
nuotare con  me

S. Giuliano Terme,  2011

 

Nota 3- Ci si riferisce alle religioni e alle supposte scritture divine; ovviamente ci sono parti di loro non stolte, e anche sagge, ma spesso in quelle scritture si mettono sulla bocca di un Dio-persona certe cose che potrebbero definirsi ridicole se non fossero, come purtroppo fattivamente sono, enormemente tragiche. Spero che le assurdità scritte da quegli uomini, in particolare sulle donne, facciano prima o poi aprire gli occhi all’umanità, e facciano finire ogni fanatismo.

Nota 6- Il Maestro è Epicuro i cui insegnamenti sono profondamente saggi e quasi ascetici, in assoluto contrasto con ciò che i luoghi comuni gli attribuiscono. Anzi, questa assoluta diversità e direi antiteticità tra gli insegnamenti di Epicuro e il significato dell’aggettivo “epicureo” - che fanno propriamente dire che Epicuro era tutt’altro che epicureo - è una dimostrazione di quanto ancora siamo tutti stupidi; e anche fragili davanti alla propaganda e all’ignoranza.

 
TORNA ALLA HOME - © 2008 carlodelli.com - Tutti i diritti riservati